Guida accompagnata 17 anni come fare

Guida accompagnata 17 anni come fare

Come funziona la guida accompagnata, di seguito le istruzioni.

Dal 23 aprile 2012, è possibile presentare all’Ufficio della Motorizzazione Civile di competenza, l’istanza per l’autorizzazione alla GA.

Alla domanda, che dev’essere firmata sia dal genitore che dal minore, vanno allegati i seguenti documenti:

Attestazione di versamento sul c/c n. 4028

Attestazione di versamento sul c/c n. 9001

Guida accompagnata 17 anni come fare
Guida accompagnata 17 anni come fare

Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà comprovante la qualità di genitore del minore, corredata da fotocopia di un documento di identità del genitore.

Successivamente, occorrerà ritirare presso l’Ufficio della Motorizzazione Civile la ricevuta di presentazione dell’istanza, che consentirà al minore di iscriversi al corso di formazione propedeutico alla guida accompagnata presso un’autoscuola.

Prima che abbia inizio ciascuna lezione di guida, l’istruttore dovrà provvedere a compilare un foglio del libretto delle lezioni di guida (in originale e in copia a ricalco), sul quale apporrà la propria firma e farà apporre quella del minore.

Guida accompagnata 17 anni come fare

L’autoscuola farà svolgere al minore almeno 10 ore effettive di guida, secondo il programma:

ModuloOreObiettivi

Esercitazioni

A1 oraUso del veicoloPartenza, uso della frizione, uso del volante, frenata, inserimento e disinserimento delle marce, retromarcia.
B3 oreComportamento nel trafficoPosizione sulla carreggiata, svolta a destra, svolta a sinistra, circolare in strade strette, effettuare partenze in salita con freno a mano e senza freno a mano, comportamento agli incroci regolati e non da segnaletica verticale, regolati da impianti semaforici, incroci con circolazione rotatoria, il controllo della precedenza agli incroci con diritto e non di precedenza, valutazione della distanza di sicurezza, parcheggi, inversioni di marcia
C2 oreLa guida in condizioni di visione notturnaCircolare in strade urbane strette e larghe, con veicoli parcheggiati ai lati e non, affrontando incroci regolati da segnaletica verticale e da impianti semaforici.
D2 oreGuida su strade extraurbaneCircolare su strade di scorrimento, o su strade extraurbane secondarie, superando la velocità di 50 Km/h, inserire la 5^ marcia e adeguare le marce alla velocità, utilizzando il veicolo ed il motore a regime di coppia massima consumando e inquinando il minimo possibile
E2 oreGuida su autostrade o su strade extraurbaneCircolare su autostrade o su strade extraurbane principali o su strade extraurbane secondarie, effettuare una immissione in corsia di accelerazione, un ingresso in autostrada o su strade extraurbane principali o su strade extraurbane secondarie, circolare in corsia di marcia, effettuare almeno un sorpasso in corsia di sorpasso, circolare in una corsia di decelerazione, uscire percorrendo la corsia di decelerazione.

Ciascuna lezione non potrà avere una durata superiore alle 2 ore giornaliere e dovrà avere inizio e fine presso la sede dell’autoscuola.

Durante le lezioni sostenute con l’autoscuola dovranno essere utilizzati veicoli idonei per svolgere le esercitazioni e gli esami per il conseguimento della patente di guida della categoria B, muniti di doppi comandi e di tabelle recanti la scritta Scuola Guida.

Su detti veicoli non potranno prendere posto, oltre al conducente, altre persone che non sia l’istruttore autorizzato e abilitato.

Guida accompagnata 17 anni come fare

Il minore dovrà avere con sé la ricevuta di presentazione dell’istanza nonché la patente di guida della categoria A1 di cui è titolare, mentre l’istruttore dovrà avere al seguito la patente di guida e il documento comprovante la qualifica di istruttore abilitato e autorizzato.

Al termine dello svolgimento del corso di 10 ore, l’autoscuola avrà l’obbligo di rilasciare al minore un attestato di frequenza e gli originali del libretto delle lezioni di guida, mentre le copie a ricalco andranno archiviate in autoscuola, per almeno 5 anni, unitamente ad una fotocopia della ricevuta di presentazione dell’istanza.

Tuttavia, il genitore, d’intesa con l’autoscuola, potrà convenire di implementare la formazione con ore di corso suppletive alle normali 10 ore, al termine delle quali verrà rilasciato l’attestato di frequenza.

Al fine del rilascio dell’autorizzazione alla guida accompagnata occorrerà presentare, all’Ufficio della Motorizzazione Civile, la ricevuta di presentazione dell’istanza, l’attestato di frequenza rilasciato dall’autoscuola, gli originali del libretto delle lezioni di guida e il modulo di designazione degli accompagnatori.

I soggetti designati quali accompagnatori (fino ad un massimo di 3) dovranno avere un’età non superiore a 60 anni, essere titolari da almeno 10 anni di patente di guida (in corso di validità) della categoria B o superiore (con esclusione delle patenti speciali) e non aver subìto, negli ultimi 5 anni, provvedimenti di sospensione della patente di guida.

Guida accompagnata 17 anni come fare        ECCO UN LINK UTILE

Successivamente, l’Ufficio della Motorizzazione Civile, se non vi sono motivi ostativi, rilascerà l’autorizzazione alla guida accompagnata. Questo consentirà al minore di esercitarsi alla guida (di norma fino al raggiungimento del 18° anno d’età, solo sul territorio nazionale, in qualsiasi giornata, sia feriale che festiva, e a qualsiasi ora del giorno o della notte).

Al suo fianco vi dovrà essere uno degli accompagnatori designati ovvero, previa iscrizione nel registro dell’autoscuola, un istruttore abilitato e autorizzato (in tal caso le esercitazioni dovranno svolgersi su veicoli dell’autoscuola). L’accompagnatore che siede accanto al minore dovrà essere in possesso degli stessi requisiti psico-fisici richiesti al conducente.

E’ quindi possibile, ad esempio, che anche l’accompagnatore designato venga sottoposto al test dell’etilometro, per accertare un eventuale stato d’ebbrezza. Nell’ipotesi in cui il minore guidi senza avere a fianco l’accompagnatore indicato nell’autorizzazione, trova applicazione la sanzione pecuniaria di Euro 398, il fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi e la revoca dell’autorizzazione alla guida accompagnata.

Durante la guida accompagnata non si potranno trasportare passeggeri;

il minore dovrà avere con sé l’autorizzazione alla guida accompagnata e la patente di guida della categoria A1 di cui è titolare; occorrerà rispettare gli stessi limiti di velocità ridotti (100 km/h nelle autostrade e 90 km/h sulle strade extraurbane principali) e di potenza motoristica (55 kW/t) stabiliti per i neopatentati (chi trasgredisce rischia una multa di Euro 152).

L’autoveicolo (tranne che si tratti del veicolo dell’autoscuola) dovrà essere munito di un contrassegno (sia nella parte anteriore che posteriore) recante le lettere alfabetiche GA, di colore nero su fondo giallo retroriflettente; diversamente o nel caso in cui si utilizzassero cartelli non regolamentari per forme, dimensioni, colori, materiali, si applica la sanzione pecuniaria di Euro 80.

La presenza dei contrassegni non esonera il minore dal comportarsi in modo regolare e conforme alle norme stradali, in quanto essi servono solo ad avvisare gli altri utenti della strada che potrebbero verificarsi manovre improvvise o partenze più prolungate, dovute al fatto che la persona alla guida si sta esercitando.

L’autorizzazione alla guida accompagnata verrà revocata qualora vengano commesse (sia durante l’esercitazione accompagnata su autoveicoli che durante la guida individuale su motocicli o ciclomotori) violazioni che prevedono la sospensione o la revoca della patente; in tal caso il minore non potrà più richiedere una nuova autorizzazione alla guida accompagnata.

Dal giorno successivo al compimento del 18° anno d’età l’autorizzazione alla guida accompagnata cesserà di essere valida; per poter continuare ad esercitarsi alla guida (con autoveicoli di qualsiasi potenza motoristica, con possibilità di trasportare passeggeri e con a fianco, in funzione di istruttore, qualsiasi persona che abbia i requisiti richiesti, non necessariamente designata) occorrerà presentare istanza di conseguimento della patente di guida per la categoria B, con conseguente rilascio del Foglio Rosa.

Anche chi ha seguito il percorso della guida accompagnata, non potrà sostenere l’esame di guida (per l’estensione della validità della patente dalla categoria A1 alla categoria B) se non dopo che sia trascorso almeno un mese dal rilascio del Foglio Rosa.

Al titolare di autorizzazione alla guida accompagnata che presenterà istanza per il conseguimento della patente di guida della categoria B entro 6 mesi dal compimento della maggiore età, gli verranno riconosciute le ore del corso di guida accompagnata svolte in autoscuola (a meno che l’autorizzazione alla guida accompagnata gli sia stata revocata per violazioni alle norme del Codice della strada);

pertanto, le 6 ore complessive di esercitazioni effettuate in autostrada o su strade extraurbane e in condizioni di visione notturna si computano ai fini dell’applicazione dell’obbligo delle ore di guida certificate per la patente B.

Guida Accompagnata 17 anni come fare