Esame patente b come funziona la prova

Esame patente b come funziona la prova

 

Esame patente b come funziona la prova

 

LA PROVA PRATICA DELL’ESAME DI GUIDA PER LA PATENTE DI CATEGORIA B.

 

La prova pratica dell’esame di guida della patente B si articola in tre fasi:

 

I FASE: VERIFICA DELLA CAPACITÀ DEL CONDUCENTE DI PREPARARSI AD UNA GUIDA SICURA

Il candidato deve essere in grado di prepararsi ad una guida sicura, effettuando le operazioni che di seguito si riportano:

  1. regolazione del sedile nella corretta posizione di guida;
  2. regolazione degli specchietti retrovisori, delle cinture di sicurezza, dell’eventuale poggiatesta;
  3. controllo della chiusura delle porte;
  4. controllo, a caso, della condizione di pneumatici, sterzo, freni, livelli (olio motore, liquido di raffreddamento, liquido lavavetri, ecc.), fari, catadiottri, indicatori di direzione e dispositivi di segnalazione acustica.

 

Esame patente b come funziona la prova

 

Esame patente b come funziona la prova
Esame patente b come funziona la prova

II FASE: MANOVRE

Il candidato deve effettuare alcune manovre, di cui almeno due a marcia indietro,  che di seguito si riportano:

a) marcia indietro in linea retta o con svolta a destra o a sinistra, mantenendosi nella corretta corsia;
b) inversione del veicolo, ricorrendo sia alla marcia avanti che alla marcia indietro;
c) parcheggio del veicolo ed uscita dallo spazio di parcheggio (allineato, a pettine dritto o obliquo; marcia avanti o indietro; in piano o in pendenza);
d) frenata di precisione rispetto a un punto di arresto predeterminato; l’esecuzione di una frenata di emergenza è facoltativa.

 

Esame patente b come funziona la prova

 

III FASE: COMPORTAMENTO NEL TRAFFICO

 

Il candidato deve eseguire, in condizioni normali di traffico, in tutta sicurezza ed adottando le opportune precauzioni, le seguenti operazioni:

  1. partenza da fermo: da un parcheggio, dopo un arresto nel traffico, uscendo da una strada secondaria;
  2. guida su strada rettilinea: comportamento nei confronti dei veicoli che provengono dalla direzione opposta, anche in caso di spazio limitato;
  3. guida in curva;
  4. incroci: affrontare e superare incroci e raccordi;
  5. cambiamento di direzione: svolta a destra ed a sinistra; cambiamento di corsia;
  6. ingresso/uscita dall’autostrada (o eventuali strade ad essa assimilabili): ingresso mediante corsia di accelerazione; uscita mediante corsia di decelerazione;
  7. sorpasso/superamento: sorpasso di altri veicoli (se possibile); superamento di ostacoli (ad esempio vetture posteggiate); essere oggetto di sorpasso da parte di altri veicoli (se del caso);
  8. elementi e caratteristiche stradali speciali (se del caso): rotonde; passaggi a livello; fermate di autobus/tram; attraversamenti pedonali; guida su lunghe salite/discese; gallerie;
  9. rispetto delle necessarie precauzioni nello scendere dal veicolo.

 

Esame patente b come funziona la prova

 

Il candidato è ammesso a sostenere le prove della II fase e della III fase solo se ha superato rispettivamente quelle della I fase e quelle della II fase.

 

esame patente b requisiti

 

Se hai bisogno di informazioni contattaci ti risponderemo al più presto